ORGANIZZARE IL TRASLOCO

 

Vediamo di seguito come organizzare nel dettaglio un trasloco e quali imprese contattare:

 

Quando si sceglie di effettuare il trasloco attraverso un’azienda specializzata è opportuno assicurarsi che l’impresa fornisca i seguenti servizi:

  • Copertura assicurativa per danni al materiale trasportato, agli edifici e alle persone;
  • Utilizzo dell’elevatore esterno;
  • Disbrigo delle pratiche ed oneri per l’ottenimento del permesso di occupazione del suolo pubblico;
  • Smontaggio e rimontaggio dei mobili e/o cucina. Alcuni traslocatori fanno infatti eccezione per quest’ultima;
  • Ha adeguate referenze.


Richiedete con qualche mese di anticipo il sopralluogo di un incaricato. L’incontro servirà per capire le Vostre esigenze e di conseguenza per formulare varie ipotesi di preventivo:

  • Preventivo per trasloco nazionale;
  • Preventivo per trasloco internazionale;
  • Preventivo per l’imballo di tutti i fragili e non;
  • Preventivo per lo smontaggio e rimontaggio degli arredi;
  • Preventivo per eventuali modifiche di adattamento degli arredi;
  • Preventivo per lo smaltimento in discarica;
  • Preventivo per la movimentazione di pianoforti/casseforti;
  • Preventivo per il deposito degli arredi/effetti personali all’interno di un container.


Una volta stipulato il contratto, si passa alla fase operativa. Nel caso in cui decidiate di occuparVi dell’imballo, Vi verrà fornito tutto il materiale per inscatolare e proteggere i Vostri beni: scatoloni in cartone di vario formato, nastro adesivo, pluriball, scatoloni per capi appesi, ecc.

Durante le operazioni d'imballo scrivete su ogni scatola il contenuto ed il locale dove dovrà essere collocato il materiale. Potrebbe esserVi d’aiuto redigere una packing list, lista all'interno della quale segnare tutti i colli.

Se il trasloco avverrà in uno spazio condominiale è importante comunicare la data del trasloco all'amministratore ed ai condomini. Abbiamo predisposto per Voi un modello di cartello “Preghiamo lasciare libero per trasloco” che potrete completare con data ed orari del trasloco e affiggere negli spazi comuni;

Circa una settimana prima del trasloco è bene preparare unKit di sopravvivenza all'interno del quale raccogliere i beni di primaria necessità così da riprendere velocemente la normale attività.

Nel caso in cui sia necessario provvedere all'allacciamento idrico ed al collegamento del gas, conviene fissare l’appuntamento con l’idraulico al giorno successivo al trasloco.
Avvertirlo con dovuto anticipo nel caso ci siano da collegare apparati elettrici.