Trasloco senza stress: la guida al trasloco sereno


Il trasloco è senza ombra di dubbio una delle maggiori cause di stress psicologico: non solo si lascia la propria casa modificando di conseguenza molte delle proprie abitudini (quelle stesse che ci danno, giorno dopo giorno, sicurezza e tranquillità), ma ci si trova anche a dover organizzare materialmente il trasferimento. Ed ecco che sopraggiungono ansia, affaticamento fisico e nervosismo.

Traslocare senza stress è quindi un miraggio? Assolutamente no! Con i giusti accorgimenti è infatti possibile vivere al meglio il trasloco.

Il primo segreto per un trasloco senza stress è quello di pianificare correttamente le diverse fasi: dall'impacchettamento dei singoli oggetti fino al trasferimento definitivo nella nuova abitazione.

Ecco quindi una serie di linee guida da seguire giorno dopo giorno.

  • 2 MESI PRIMA: Due mesi sembrano tanti, ma vi permetteranno di organizzare al meglio il Vs. trasferimento senza rischiare di diventare facili prede di ansie e preoccupazioni. La prima cosa da fare è contattare un'azienda di traslochi e fissare un appuntamento con un esperto col quale potrete concordare la soluzione ottimale e conoscere il relativo costo;
  • 1 MESE PRIMA: E' tempo di iniziare ad inscatolare gli oggetti che non utilizzate spesso: i vecchi libri , i soprammobili, ecc. Nel fare ciò ricordatevi di scrivere sempre, su ogni scatolone, il relativo contenuto con i dettagli che ritenete più opportuni per riconoscerlo facilmente. Potrebbe poi essere utile numerare le scatole e riportare su di un quaderno la descrizione del contenuto di ciascuna di essa. Una volta arrivati nella nuova abitazione sarà facilissimo consultare le Vostre annotazioni e risparmiare così tanto tempo utile;
  • 15 GIORNI PRIMA: Mentre Vi occuperete dell'imballo degli oggetti, Vi consigliamo di metterVi in contatto con i gestori di luce, acqua e gas. Potrete chiedere delucidazioni relativamente all'iter da seguire per la voltura delle utenze nella Vostra nuova abitazione;
  • 3 GIORNI PRIMA:  Tre giorni prima del trasloco, sbrinate il frigorifero e pulitelo. Poi preparate una scatola facilmente trasportabile, o una borsa capiente, contenente lo stretto necessario: medicinali, cibi in scatola, tovaglioli, piatti, bicchieri e posate di plastica, carta igienica e rotoloni di carta, asciugamani, saponette, fazzoletti, insieme ad alcuni abiti di ricambio che Vi potranno essere utili per i primi giorni successivi al trasloco;
  • IL GIORNO DEL TRASLOCO:  Prendete nota all'interno di un'agenda oppure sul Vs. smartphone della lettura finale dei Vostri contatori e spegnete gli interruttori principali. Per il resto ci penserà la ditta di traslochi da Voi scelta che, grazie all'esperienza maturata, sarà in grado di rendere il Vs. trasferimento un'esperienza veloce ed indolore.